Didattica

La Fondazione promuove, tramite la Sezione Didattica, programmi e percorsi di educazione culturale attraverso l’arte nella sua espressione figurativa.

In occasione delle mostre organizzate presso la Fondazione vengono proposte ai bambini dai 6 ai 10 anni, visite guidate e laboratori, coinvolgendo sia gli insegnanti delle scuole primarie che le famiglie.

I bambini divertendosi, sono anche stimolati alla curiosità per la bellezza, l’immaginazione e la creatività.

L'arte in una stanza:
“IMMAGINAZIONI, INVENZIONI, GESTI: GLI ANNI CINQUANTA”
DAL 20 OTTOBRE AL 1 DICEMBRE 2017

I quadri di H. Hartung, L. Fontana, O. Licini, G. Mathieu e J.P. Riopelle sono i protagonisti della settima mostra che chiude il ciclo de L’Arte in una stanza.

Per le scuole primarie

Dacci un taglio!

Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.00, oppure dalle 14.00 alle 15.30

Visita guidata e laboratorio per capire cosa hanno in comune un angelo ribelle e un concetto spaziale: volano? E perché gli artisti bucano e tagliano le tele e tracciano dei segni che non assomigliano più alla realtà? Tutto da scoprire attraverso le opere di Osvaldo Licini, Lucio Fontana, Hans Hartung, Georges
Mathieu e Jean-Paul Riopelle.

Per maggiori informazioni larteinunastanza.fondazionepasquinelli.org.

Per adesioni:
compilare il modulo online, scrivere a didattica@fondazionepasquinelli.org oppure telefonare al 348-19 46 932 (lunedì-venerdì, 9.00-13.00 e 14.00-16.00).

Scarica la  scheda di adesione alla mostra "Immaginazioni, invenzioni, gesti: gli anni Cinquanta"

Per bambini e famiglie

Formati informali

Sabato 4, 11 e 25 novembre dalle 16.00 alle 17.30
Visita guidata e laboratorio

Lucio Fontana non solo taglia la tela ma usa un formato strano; e Jean-Paul Riopelle dipinge dentro una forma che è simile a un rombo. Forse un aquilone? Ma non sono gli unici artisti a usare supporti diversi e strani: un sabato pomeriggio per capirne di più!

 

Entrata libera su prenotazione obbligatoria
Per prenotazioni: didattica@fondazionepasquinelli.org oppure 348-19 46 932 (lunedì-venerdì, 9.00-13.00 e 14.00-16.00)