La Fondazione Pasquinelli è nata alla fine del 2011 a Milano per onorare la memoria di Francesco Pasquinelli, singolare figura di imprenditore milanese che ha saputo coniugare l’attività lavorativa con la passione per la cultura.

Fondazione Pasquinelli sostiene il Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili - Lombardia; la webtv del Piccolo Teatro di Milano; l'Associazione Chiamale Storie ed il suo progettto memoMI - la memoria di Milano;  l'Associazione Sulleregole; l'Università Bocconi nell'assegnazione di borse parziali agli studenti con particolare sensibilità e coinvolgimento personale in campo sociale, artistico e culturale; l'Accademia Teatro alla Scala.

L’Associazione Abbà Onlus, da oltre venti anni impegnata nella diffusione dell’istruzione ai bambini poveri del Terzo Mondo e in Italia, sarà ospite presso la Fondazione per una serata di presentazione dei progetti ed iniziative di solidarietà.


Il suono delle sue opere non si spegne. Le sculture pietre sonore di Pinuccio Sciola vengono esposte in tutto il mondo e anche la nostra Fondazione ha avuto l’onore di una sua esposizione in aprile.
Lo ricordiamo con stima e affetto.


I bambini delle scuole primarie al mattino e le famiglie al sabato, partecipano a una particolare visita-laboratorio e a workshop tra le opere dell’artista alla scoperta della “ricostruzione futurista dell’Universo”.
Il prossimo 21 maggio “BALLATRUCCO” in collaborazione con il Corso per Truccatori e Parrucchieri teatrali dell’Accademia Teatro alla Scala.


Promosso da Laterza Editori con il sostegno della Fondazione, Milanesi è il titolo dell’edizione 2016 delle Lezioni: dieci incontri ogni mercoledì alle 21.00 dal 20 aprile al 22 giugno 2016. Un’idea per ricomporre l’dentità milanese con personaggi chiave della sua storia: Luigi Albertini, i politici Filippo Turati e Anna Kuliscioff, il medico Luigi Mangiagalli, il primo critico d’arte donna in Europa, Margherita Sarfatti, l’artista Filippo Tommaso Marinetti, il banchiere Raffaele Mattioli, l’architetto Gio Ponti, l’avvocato Giorgio Ambrosoli, l’uomo di Chiesa Carlo Maria Martini.


Si inaugura la mostra e vi aspettiamo dal 22 Aprile al 1 Giugno 2016.
Questa volta tocca a un solo autore, il futurista Giacomo Balla, raccontare una storia artistica concentrata in pochi anni. Sarà l’occasione di mostrare, attraverso tre pezzi di particolare qualità, come si potesse dar forma al movimento attraverso immagini immobili, dipinte sulla tela: un’automobile in corsa tra le luci della notte, un colpo di fucile, una bandiera che sventola.


Inaugura oggi, giovedì 14 aprile, ore 18:00, la mostra di Pinuccio Sciola per pochi giorni, artista di fama internazionale, conosciuto per la sua pratica di scolpire la pietra rendendola strumento musicale e architettura sonora. 
Esposizione, presso la sede della Fondazione.


29/02/2016

Fondazione Pasquinelli ospita Lorenzo Piovella, giovane fotografo, e INAUGURA giovedì 3 marzo alle 18.30 la mostra CITYSCAPE/PRESETS che ha come oggetto l’edificio alto e si articola attraverso il confronto tra due serie fotografiche realizzate in luoghi e tempi diversi.


Prendete nota: vi aspettiamo con questa nuova mostra che si svolgerà dal 22 Aprile al 1 Giugno 2016.
Questa volta tocca a un solo autore, il futurista Giacomo Balla, raccontare una storia artistica concentrata in pochi anni. Sarà l’occasione di mostrare, attraverso tre pezzi di particolare qualità, come si potesse dar forma al movimento attraverso immagini immobili, dipinte sulla tela: un’automobile in corsa tra le luci della notte, un colpo di fucile, una bandiera che sventola.


Un progetto sostenuto dalla Fondazione per promuovere la storia di Milano nei suoi luoghi, personaggi, eventi: un continuo arricchimento di informazioni e filmati a disposizione di tutti, una televisione della memoria, una web tv accessibile e di semplice consultazione, tanti canali quante sono le vie d’accesso alla conoscenza di Milano, con una particolare attenzione alle scuole e agli insegnanti, per creare palinsesti dedicati alle lezioni del giorno dopo.


In occasione della nuova stagione del Teatro alla Scala, la Fondazione inaugura con Accademia del Teatro alla Scala la mostra Un dì, felice, eterea. L’opera si veste di nuovo dedicata alla “divina” Maria Callas e al poliedrico regista milanese Luchino Visconti, con la ricostruzione di due costumi disegnati da Lila de Nobili per La Traviata che andò in scena al Teatro alla Scala nel 1955.


MUSICA
xxx
ARTE
IMPEGNO SOCIALE